Tutto quello che c'è da sapere sul mondo di Internet e il mondo Digital. Articoli, news, guide pratiche per non farsi trovare impreparati e per imparare a gestire la tecnologia a 360°

Cos’è la blockchain e quando utilizzarla

Cos’è la blockchain e quando utilizzarla

By daniele

La blockchain è un sistema di registrazione delle informazioni, usato soprattutto nell’ambito delle criptovalute, che rende più difficile, quando non addirittura impossibile, modificare, hackerare o imbrogliare un sistema.

Usando parole più semplici, possiamo dire che una blockchain è essenzialmente un registro digitale delle transazioni monetarie, che viene duplicato e distribuito sull’intera rete di sistemi informatici sulla blockchain.

Ogni blocco di questa catena contiene un certo numero di transazioni e, ogni volta che si verifica una nuova transazione sulla blockchain, una registrazione di tale transazione viene aggiunta al registro di ciascun partecipante.

  • Come funziona una blockchain

Un database decentralizzato gestito da più partecipanti è noto come Distributed Ledger Technology (DLT).

La blockchain, quindi, è un tipo di DLT in cui le transazioni monetarie vengono registrate con una firma crittografica immutabile, chiamata hash.

Ciò significa che, se un blocco nella catena fosse cambiato, la manomissione diventerebbe subito evidente. 

Tuttavia, per riuscire a mandare in out il sistema, gli hacker dovrebbero riuscire a cambiare ogni singolo blocco della catena, in tutte le versioni distribuite della catena.

Un’operazione che, peraltro, risulta impossibile, anche per i gruppi di hacker più organizzati, come Anonimus. 

Ed è per questo che, la blockchain, viene utilizzata da Bitcoin ed Ethereum per rendere sicure le transazioni monetarie e, in futuro, si prevede una diffusione sempre più ampia di questo sistema. 

Man mano che vengono aggiunti sempre più blocchi alla catena, la sicurezza delle transazioni aumenta.

Ciò significa che, se oggi per un hacker “bucare” il sito Internet di una banca è un gioco da ragazzi, lo è decisamente di meno cercare di manomettere una blockchain.

  • Quando utilizzare la blockchain

Ci sono molti contesti in cui puoi usare la blockchain. Per esempio se, questo per quanto riguarda le transazioni, vuoi rimuovere i broker e gli intermediari, come nel caso delle banche.

La maggior parte delle banche, al giorno d’oggi, si affidano a una tecnologia di contabilità, nota come CORDA, per migliorare i propri processi di lavoro e rimuovere gli intermediari.

Ciò consente loro di effettuare trasferimenti in modo più veloce e sicuro e di offrire servizi migliori ai loro clienti.

Un’altra situazione tipo in cui puoi usare la blockchain sono gli asset nativi digitali, ovvero quegli asset che possono essere digitalizzati.

Esiste infatti un processo semplice e diretto, che permette di creare una versione digitalizzata della rappresentazione fisica con tutti i dettagli necessari.

Per esempio, le proprietà immobiliari possono essere digitalizzati, memorizzando tutte le informazioni vitali.

Se la tua azienda si occupa di gestire relazioni contrattuali o scambi di valore, anche in questo caso puoi utilizzare la blockchain.

Una blockchain, tra i suoi numerosi vantaggi, ha quello di migliorare il valore aziendale e di ridurre i costi.

Per raggiungere questo obiettivo, tuttavia, la tua azienda dovrebbe cercare di imparare a gestire le transazioni che ruotano intorno alle risorse digitali.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: